Numero Verde Europeo

FEDERTERME SOLLECITA IMMEDIATA RIAPERTURA DELLE PISCINE E DELL’ESTETICA ALLE TERME

“Il DPCM del 17 maggio 2020 ha fissato regole per le riaperture delle attività penalizzando in modo gravissimo ed irragionevole i complessi termali e le Aree di insediamento, mantenendone la chiusura.
Emerge un’inspiegabile e grave disparità di trattamento a danno del sistema termale verso altri settori turistici e produttivi.
Le terme, preme sottolineare ancora una volta, sono un presidio sanitario e lo stesso deve essere assicurato per legge a differenza dei centri estetici e le piscine ordinarie che non hanno alcuna tutela sanitaria.
Peraltro Federterme ha varato, con la collaborazione di un Team di esperti coordinati dalla Fondazione Forst, un rigido protocollo di tutela e prevenzione per Lavoratori e Clienti.
A questo punto, non si capisce davvero perché i centri estetici, le attività balneari e le piscine ordinarie possano aprire, mentre i centri benessere e le piscine termali debbano restare chiuse con immenso danno alle economie di vaste aree del Paese, malgrado siano le uniche con presidio sanitario rigido.”

Questo è l’inizio dell’articolo apparso sul sito “specialeitaliadelgusto.blogspot.com”. Lo potete leggere interamente da qui

Richiedi informazioni